SEI IN > VIVERE TRAPANI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Verde pubblico, approvato l'avviso "I love Trapani"

1' di lettura
52

L’Amministrazione comunale ha approvato l’Avviso pubblico “I Love Trapani” che nasce per ricercare partner privati per avviare una collaborazione finalizzata alla riqualificazione ed alla gestione delle aiuole e delle rotonde stradali.

Nell’ultimo periodo, la Giunta guidata dal sindaco Giacomo Tranchida ha ricevuto diverse proposte di adozione di spazi verdi e l’obiettivo è attuare un progetto sperimentale chiamato “I Love Trapani”, assecondando la volontà dei privati che vogliono dare un contributo fattivo al decoro della città. Nel dettaglio, si intende avviare tale programma mediante collaborazione con i privati proponendo la riqualificazione e la gestione dei seguenti spazi verdi: diramazione autostradale Alcamo-Trapani, raccordo autostradale e via Villa Rosina, piazza Martiri d'Ungheria, via senatore Giuseppe d'Alì, via Ilio, via Libica, le aiuole di via Fardella, piazza Garibaldi e aiuole limitrofe direzione est e le aree verdi di viale Duca D'Aosta.

“Per anni - afferma il sindaco Giacomo Tranchida - anche il verde pubblico, tra le rovine ereditate dalle precedenti amministrazioni oltre che per ovvie difficoltà finanziarie tendenti ad evitare l'aumento delle tasse, è stato gestito con la mancanza degli strumenti adatti e con personale ormai in pensione. Con l’approvazione dell’Avviso pubblico “I Love Trapani” rendiamo tutto molto più semplice e sburocratizziamo la volontà dei privati che vogliono aiutare la città”.

La manifestazione di interesse dovrà essere presentata entro il 23 marzo p.v., mediante PEC all’indirizzo sesto.settore@pec.comune.trapani.it. Per ulteriori informazioni, i cittadini e le imprese interessate possono rivolgersi al dirigente tecnico, ing. Orazio Amenta, mediante la seguente e-mail: orazio.amenta@comune.trapani.it.” Seguiranno anche ulteriori azioni e progettualità già oggetto di acquisiti finanziamenti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2023 alle 19:53 sul giornale del 20 febbraio 2023 - 52 letture






qrcode