Maxi blitz contro il clan di Messina Denaro: 35 arresti

1' di lettura 06/09/2022 - Maxi operazione dei carabinieri nel Trapanese contro i presunti favoreggiatori del superlatitante Matteo Messina Denaro.

Colpo alla rete dei fiancheggiatori del boss mafioso Matteo Messina Denaro, latitante dal 1993. Una maxi operazione dei carabinieri nel Trapanese ha portato all’arresto di 35 persone. Il blitz è stato condotto dai carabinieri del ROS e del Comando provinciale di Trapani, con il supporto dei Comandi provinciali di Palermo e Catania, del 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Palermo, degli Squadroni Eliportati Carabinieri “Cacciatori Sicilia” e “Cacciatori Calabria” e del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”.

Sono in tutto 70 le persone indagate nell'ambito dell'inchiesta coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsione, turbata libertà degli incanti, reati in materia di stupefacenti, porto abusivo di armi, gioco d’azzardo e altro, tutti aggravati dal metodo e dalle modalità mafiose.

L'operazione fa parte delle indagini focalizzate sulla cattura del super latitante Matteo Messina Denaro, irreperibile dal 1993, sul quale pende la condanna all’ergastolo per le stragi mafiose del 1992. L’indagine ruota attorno ad esponenti di primo piano dei mandamenti mafiosi del Trapanese e conferma il perdurante ruolo di Messina Denaro, il quale sarebbe ancora in grado di impartire direttive funzionali alla riorganizzazione degli assetti nella provincia mafiosa.

In particolare è emerso il ruolo di primo piano di un uomo d'onore di Campobello di Mazara, Francesco Luppino, recentemente scarcerato e già protagonista in passato di rapporti con esponenti di vertice di cosa nostra palermitana. Luppino avrebbe avuto indicazioni dirette da parte di Messina Denaro per stabilire i vertici della famiglia, come il reggente di Petrosino.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di VivereTrapani
Per iscriversi gratuitamente al canale Telegram clicca qui o cerca @viveretrapani
Seguici anche sui nostri canali social, Facebook e Twitter:
Facebookfacebook.com/Vivere-Trapani
Twittertwitter.com/VivereTrapani





Questo è un articolo pubblicato il 06-09-2022 alle 10:23 sul giornale del 07 settembre 2022 - 118 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mafia, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/doeN





logoEV