Infiltrazioni mafiose nel commercio, 4 arresti e sequestri per 5 milioni di euro

1' di lettura 12/07/2022 - Operazione della guardia di finanza di Palermo, sequestri tra il capoluogo, Cefalù e Favignana

I finanzieri del Comando provinciale di Palermo hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal gip del Tribunale di Palermo su richiesta della locale Dda, nei confronti di 7 persone accusate a vario titolo di concorso esterno in associazione mafiosa e intestazione fittizia con l’aggravante di aver agito al fine di agevolare Cosa Nostra. Due persone sono finite in carcere, due agli arresti domiciliari e tre sono stati colpiti dalla misura interdittiva del divieto di esercitare attività imprenditoriali per un anno.

Con il medesimo provvedimento il gip ha disposto il sequestro preventivo di 5 società operanti nel settore della vendita al dettaglio di capi d’abbigliamento, intimo ed accessori e dei relativi 13 punti vendita con sede a Palermo, Cefalù e Favignana, oltre a un’autovettura nella disponibilità degli indagati, per un valore complessivo di circa 5 milioni di euro.

Le indagini condotte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo hanno riguardato le attività di due imprenditori palermitani che, gestendo attraverso prestanome una articolata rete di società, avrebbero agevolato e rafforzato gli interessi economico-criminali del mandamento mafioso di Pagliarelli.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di VivereTrapani
Per iscriversi gratuitamente al canale Telegram clicca qui o cerca @viveretrapani
Seguici anche sui nostri canali social, Facebook e Twitter:
Facebookfacebook.com/Vivere-Trapani
Twittertwitter.com/VivereTrapani





Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2022 alle 11:32 sul giornale del 13 luglio 2022 - 119 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, mafia, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dftr





logoEV