Volley A2: la Sigel Marsala supera Cutrofiano nello scontro diretto per il sesto posto

5' di lettura 26/04/2021 - Fa il pienone di successi casalinghi la Sigel Marsala che aggiunge un nuovo pezzo alla sua collezione di partite vinte.

Alla quinta gara in casa su cinque totali da quando il 27 febbraio scorso è partita la Pool Promozione, la Sigel Marsala riesce a sopraffare in una gara ostica Cuore di Mamma Cutrofiano in tre set e preserva il sesto posto, ora non più raggiungibile dalle altre concorrenti che inseguono. Nemmeno da Cutrofiano, settimo in classifica e forte dei 42 punti messi assieme e a cui rimane da giocare il solo incontro con Acqua&Sapone Roma Volley Club, attuale capolista della Pool. Grande era alla vigilia la volontà delle sigelline di riscattarsi dalle ultime due defaillances esterne e dare una risposta nell'impianto di casa davanti ai dirigenti. Cuore di Mamma Cutrofiano è sconfitta al PalaBellina che si conferma un fortino per le azzurre con i parziali qui descritti: [25/20; 25/16; 25/21]. In doppia cifra per Marsala Pistolesi, Mazzon e Gillis. Tra le fila ospiti in evidenza l'ex M'bra e la centrale ex Cuneo e Perugia Menghi.

Starting-six

Cutrofiano in campo con la novità Castaneda Simon: Avenia e Castaneda a comporre la diagonale palleggiatore/opposto; schiacciatrici Quarchioni e Provaroni; centri Caneva e Menghi; libero Martina Ferrara. Daris Amadio, allenatore della Sigel Marsala, schiera le seguenti diagonali confermando il sestetto che ha affrontato Soverato domenica scorsa: Demichelis/Mazzon; Pistolesi/Gillis; Caruso/Parini; libero Alessandra Mistretta.

La cronaca

L'incontro inizia con Sara Colombano incaricata del servizio. I primi punti sono riconducibili ai punti di Quarchioni e al primo tempo di Parini: 1-1. L'1-2 lo realizza Castaneda Simon. Prende vantaggio fino al 4-6 Cutrofiano per effetto dei punti di Quarchioni, Casteneda Simon e Caneva. Il 5-6 è di Caruso che a muro compie il primo punto. Un vantaggio estemporaneo perchè dal 9-8 (punto di Pistolesi a muro) stabilmente si mette davanti la Sigel. La banda di Signa replicherà qualche scambio dopo con un grande muro punto su tentativo d'attacco dell'opposto Castaneda Simon. Così è sul 13-10 (punto di Gillis e time-out di Carratù) e sul successivo discrezionale del 16-13 (punto di Mazzon). Restano sempre tre le lunghezze che vanta la Sigel al passaggio del 19-16 (le sostituzioni salentine nel finale di gara sono Morciano su Quarchioni prima e Gorgoni su Menghi poi) Si trova davanti a un finale agevole Marsala che addirittura ha sei palle-set sulla situazione di 24-19. Cutrofiano nell'azione successiva realizza il ventesimo punto. Ma un attacco dal centro di Parini fa terminare il set sul 25-20.

Nel secondo Castaneda Simon è rilevata da M'bra. Avanti Marsala subito sul 2-0: Mazzon. Il 6-6 è di Demichelis su muro. Scappa momentaneamente al 10-13 Cutrofiano. A metà set dentro Caserta ad incaricarsi della battuta, restando finanche della partita fino alla parte finale di frazione. Leccesi riprese più avanti da Marsala grazie a un riuscito turno in battuta di Demichelis, con Gillis e Mazzon a salire in cattedra nel Marsala: 22-14. Sul 24-14, poi due punti consecutivi delle leccesi, ultimo dei quali realizzato da Morciano: 24-16. Al servizio la stessa attaccante che commette l'errore fatidico che da la vittoria del parziale a Marsala per 25-16.

Il terzo set comincia con la Sigel che arranca. Indietro 1-4 e poi 9-13 . Dopo l'11-15 (punto in pipe di Provaroni) a firmarsi è la riscossa di Marsala: parallela di Pistolesi, doppio punto di Caruso, ace di Pistolesi, timbro di Gillis: 16-15. Poi parte la fase punto a punto fino al 19-18. Poi punto di Pistolesi e stampo di Gillis dopo un estenuante scambio: 20-18. Ma un punto di Menghi ad accorciare: 20-19. Nuovo punto della Sigel che vola sul 21-19, subito controreplicato da un nuovo stampo di Sara Menghi, tra le migliori nelle fila delle pantere nere. La vittoria arriva con doppio punto di Mazzon da posto due e punto di Pistolesi con un muro e fuori: 25-21.

Un acuto che vale l’accesso ai Playoff e che passa dalle pipe ben eseguite di Gillis e Mazzon, dai muri di Pistolesi e dalle difese su spunti delle diagonali ospiti a cui si sono opposte Ilaria Demichelis ed Alessandra Mistretta. La Sigel si innalza a quota 46 punti ed otto gare disputate (si aspetta solo di giocare i due rimanenti recuperi). Prossimo incontro domenica 2 maggio per il recupero del 3° turndi andata rinviato lo scorso 14 marzo per Covid nel gruppo squadra del Vallefoglia.

Intervista post-gara

Daris Amadio nel dopogara, a caldo, elogia la partita e la condotta delle sue ragazze che hanno interpretato come meglio non si poteva lo scontro diretto: "Complimenti a Cutrofiano soprattutto per la partita di andata e comunque venuta qui per misurarsi contro di noi. Ma anche complimenti a noi perchè siamo stati superiori nelle efficienze di squadra e fin dalla prima palla e dal primo scambio abbiamo dimostrato di volerla vincere e la cosa più importante oggi è aver centrato il secondo obiettivo prefissato: l'accesso ai Playoff, traguardo storico per questa società".

Tabellino

Sigel Marsala – Cuore di Mamma Cutrofiano: 3-0 [25-20; 25-16; 25-21]

Sigel Marsala: Caruso 7, Demichelis 3, Gillis 12, Parini 6, Mazzon 15, Pistolesi 10, Mistretta (L), Colombano 1, Caserta. ne Soleti, Vaccaro (L), Nonnati. Coach: Daris Amadio. vice: Francesco Campisi; Ass. Maurizio Negro

Cuore di Mamma Cutrofiano: Provaroni 3, Caneva 4, Castaneda Simon 5, Quarchioni 6, Menghi 9, Avenia 2, Ferrara (L), M’Bra 9, Morciano 1, Salviato, Rizzieri, Gorgoni. ne: Troso (L), Tarantino. Coach: Antonio Carratu’.

Arbitri: Giovanni Giorgianni e Roberto Guarneri di Messina

Note: gara giocata a porte chiuse per ragioni igienico-sanitarie derivanti dal virus SARS-CoV-2






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2021 alle 12:54 sul giornale del 27 aprile 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, comunicato stampa, Marsala Volley

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZvJ